Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Mirabelli: "La trattativa con Donnarumma la più difficile. Conte? Fiducia a Montella"

Milan, spunta l'idea Petkovic per la panchina. Intanto Mirabelli… Verso Inter-Milan: Montella si aggrappa a Suso
Sabina Domenici | 13 Ottobre, 2017, 00:53

E con lui abbiamo commentato l'indiscrezione del quotidiano Blick, che oggi ha scritto di un Milan in contatto con l'attuale ct della Svizzera qualora dovesse saltare nelle prossime settimane la panchina di Montella.

"Una delle cose più difficili però è stata il rinnovo di Donnarumma".

Sull'acquisto di Bonucci: "Un acquisto come quello di Bonucci non può essere un acquisto pianificato, perché non avevamo idea che ci potesse essere la possibilità di prenderlo dalla Juve, non avrei mai immaginato che si privassero di un giocatore così importante. Stiamo seguendo molti giocatori, non posso dire quali, sia europei che sudamericani".

Sullo scetticismo nei confronti del Milan, più in generale: "Ognuno ha la propria idea, c'è chi ne ha una propositiva e chi invece ci guarda con diffidenza. E' un tifoso milanista, chissà in futuro potrà indossare la maglia che sogna da quando era bambino". Pellegri e Salcedo sono due ottimi prospetti, giovani interessantissimi. Il Genoa ha preso Lapadula a una cifra abbastanza importante.

Infine qualche parola su Mastour, un talento che sembra essersi perso: "Abbiamo il dovere di recuperarlo, è a scadenza di contratto e non siamo riusciti a mandarlo a giocare perché ha un contratto molto alto per un giocatore del 1998". Io gli dicevo di non farmi perdere tempo, fino a quando ho parlato direttamente con Bonucci e ho visto che aveva grandissima voglia. Ne parlai con Fassone e gli dissi 'o la chiudiamo in 24-48 ore o lasciamo perdere'.

Other News