Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Manovra fiscale: il governo fa cassa con la rottamazione delle cartelle

La rottamazione bis cartelle La rottamazione bis cartelle
Lucrezia Musilli | 13 Ottobre, 2017, 19:04

Nel decreto fiscale varato dal governo c'è anche una norma anti-scalate alla luce del dossier del golden power per la vicenda Vivendi-TIM.

Per le cartelle fiscali, oggetto della misura sono i carichi affidati al 30 settembre 2017. I contribuenti con piani di dilazione attivi non ammessi alla definizione agevolata perché non in regola, possono pagare gli arretrati entro maggio 2018. Il termine per regolarizzare il pagamento di rate saltate è fissato al 30 novembre 2017.

- MISSIONI. Vengono rifinanziate le missioni internazionali all'estero e individuate di nuove risorse per il piano di assunzioni straordinarie delle forze di polizia. Gli incarichi a generali ed ammiragli potranno durare al massimo tre anni e non potranno essere rinnovati o prorogati.

- MIGRANTI: Per attuare gli accordi in materia di immigrazione, e' previsto l'invio all'estero di personale appartenente alla carriera prefettizia.

- FONDO IMPRESE SUD: Al fine di sostenere il tessuto economico-produttivo di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, e' istituito un Fondo, denominato 'Fondo imprese Sud' a sostegno della crescita dimensionale delle piccole e medie imprese. Proprio sul versante giovani, il ministro dei beni culturali Dario Franceschini ha assicurato che l'esecutivo è al lavoro per confermare anche per il 2018 il bonus cultura da 500 euro per i neo18enni, una misura da 290 milioni di euro che si vorrebbe rendere stabile. Prevista la proroga della restituzione del finanziamento ad Alitalia e la costituzione del fondo imprese in crisi. Per l'alluvione di Livorno, sono sospesi i termini dei versamenti e adempimenti tributari nei confronti delle persone fisiche residenti ed alle imprese che hanno la sede legale a Livorno e negli altri Comuni colpiti dall'alluvione del 9 e 10 settembre.

Il Draft budgetary plan infatti deve essere trasmesso all'Ue entro il 15 ottobre, che cade di domenica, facendo slittare la scadenza al giorno dopo. Arrivano 32,5 milioni di risorse: 9 milioni al Bambino Gesù; 11 milioni alla Fondazione Irccs Santa Lucia; 12,5 milioni al Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica. L'annuncio è stato dato da Anna Finocchiaro, ministro dei rapporti con il Parlamento. Assente il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, a Washington per l'assemblea annuale del Fmi. Ma l'operazione saltò all'ultimo momento.

Torna sul tavolo delle contrattazioni l'annosa questione delle cartelle Equitalia e delle controversie con l'Agenzia delle Entrate: in queste ore decisive per la messa a punto del nuovo decreto fiscale e del Ddl di bilancio, emerge la possibilità (quasi una certezza) che si apra lo scenario per nuove rottamazioni.

Other News