Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Montella: "Contro la Samp è una sfida estremamente complicata"

PUNTO BIANCONERO | Battere il Torino e poi la Samp, preparandosi a continuare la guerra tra pari Verona-Sampdoria, partita dai due volti risultati
Tiziana Canali | 23 Settembre, 2017, 17:10

Credo che non si divertirebbe. "Io arrivo carico e motivato, penso che anche la squadra sia con me".

Su la sconfitta del Milan nel match contro la lazio ha ribadito:"Abbiamo visto le loro partite. Sarà una soddisfazione per i tifosi, che hanno viaggiato molto e ci hanno sostenuto anche in trasferta". Vincenzo Montella, che tornerà laddove ha giocato ed allenato, sta studiando e predisponendo la formazione da mandare in campo a Marassi: scontato ormai il modulo 3-5-2 e scontato l'avvicendamento a centrocampo fra Calhanoglu e Bonaventura, è l'attacco il reparto che potrebbe come al solito subire le maggiori rivoluzioni: Nikola Kalinic dovrebbe essere confermato ancora dopo i due gol con l'Udinese e il rigore procurato mercoledì sera contro la Spal, mentre al suo fianco Andrè Silva dovrebbe lasciare nuovamente il posto a Suso, tenuto inizialmente in panchina nell'ultimo turno.

Marco Giampaolo è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida contro il Milan di domani: "Ritroviamo il nostro stadio, il nostro pubblico".

Tutta la rosa a disposizione di mister Giampaolo che quindi ha l'imbarazzo della scelta. "Ci sarà turnover, ma non so dire il numero preciso della turnazione". La partita di Verona dovevamo vincerla, per quanto prodotto nel secondo tempo. Ha costruito una squadra molto interessante nella tattica e nelle individualità. "Se la raggiungeremo avrà avuto ragione lui, altrimenti avrò sbagliato io qualcosa rispetto alle parole del presidente". Ci sono mancate certe letture, c'è un po' di rammarico. Se mi fermate, è per dirmi: "Ehi, ti ho comprato al Fantacalcio, devi segnarmi!" Io lo vedo sempre in miglioramento, nell'aspetto mentale. "Ho 50 anni, sto bene alla Samp ma per un futuro ipotetico mi piacerebbe allenare l'Inter per poi fare una scuola calcio". Se lo possono fare senza gli aspetti burocratici come la tessera del tifoso è senso di Libertà. "E' la mia storia, il mio cuore", dice il tecnico riferendosi al passato blucerchiato, poi avverte: "Servono lucidità e chiarezza nel capire le situazioni tattiche".

Other News