Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Milano. Vuol "vendere" neonato su Facebook a 10mila euro: scoperta e denunciata

Milano annuncia online la vendita del figlio nascituro denunciata si difende Finge di vendere su facebook il figlio nascituro, milanese indagata
Tiziana Canali | 22 Settembre, 2017, 22:06

L'autrice dell'annuncio, prontamente identificata dalla polizia postale, è una ragazza di 28 anni residente a Milano. Durante gli accertamenti è emerso che in realtà l'annuncio era un fake e l'offerente si è giustificata sostenendo di essere un troll. La ragazza spiegava di essere al quinto mese di gravidanza e offriva il proprio nascituro al miglior offerente, partendo da una base d'asta di diecimila euro.

Ma ecco come sono andati i fatti. Si e' quindi risaliti alla donna che e' stata sottoposta a perquisizione domiciliare ed informatica su disposizione della Procura Distrettuale di Catania ed eseguita dalla Polizia Postale di Milano. La donna aveva anche pubblicato l'ecografia del feto sulla pagina Facebook "Compro e vendo tutto". Come spiega la polizia postale, si tratta di una persona "che interagisce con altri nell'ambito degli spazi virtuali, pubblicando scritti possibilmente falsi, diffamatori, molesti, fortemente provocatori, al fine di attirare l'attenzione, fomentare le discussioni e disturbare".

La Polizia postale consiglia di non rispondere ai troll, ignorando le provocazioni e segnalando, comunque, quelli dal contenuto illegale o che suscitano allarme, al fine di verificarne la fondatezza. Condotte che possono essere perseguibili penalmente.

Other News