Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Gabrielli: "Roma è una città sicura, ma va aumentata la percezione"

Il Capo della Polizia Franco Gabrielli torna al “L. Pilla” in occasione della sua visita in Molise Rinforzi per la questura di Padova, Gabrielli: "Le condizioni oggettive lo impongono"
Tiziana Canali | 22 Settembre, 2017, 22:36

"Se la compariamo a grandi metropoli, gli indici di delittuosità la collocano ancora nella parte bassa del tabellone". Lo ha affermato il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a margine di una cerimonia al Palasport Fiamme Oro di Roma, sottolineando la necessità che anche "altri soggetti" lavorino per aumentare la percezione di sicurezza.

"Le istituzioni vanno salvaguardate e non cambiate - ha concluso il Capo della Polizia - perché si cambiano le persone ma non le istituzioni; e va recuperata quella credibilità che era un valore tanto sentito dal giudice Livatino". Noi facciamo la nostra parte. "Da prefetto di Roma - ricorda - ho sempre favorito iniziative che consentissero ai cittadini di riappropriarsi del territorio".

"Non ritengo Roma una città insicura, ma una città sicura in cui invece tutti insieme dobbiamo fare un grosso lavoro e dare alla gente la consapevolezza della sicurezza, che non deriva dalle statistiche ma da come si vive il territorio". "In questo un ruolo fondamentale ce l'ha l'informazione". Facendo riferimento alla violenza sessuale di cui è stata vittima la clochard tedesca a Villa Borghese, Gabrielli ha spiegato: "Se io sparo la notizia è ovvio che la percezione che si ha all'esterno e anche fuori dal nostro contesto nazionale è di una assoluta gravità, quella di una cittadina che passeggiava tranquillamente per via dei Fori Imperiali e viene fatta oggetto di violenza". Gabrielli ha poi spiegato: "C'è un atteggiamento per il quale alcuni fenomeni esistono non in quanto tali, ma perché ricadono nel cono di luce di una certa sottolineatura mediatica: sembra che questo sia ciclicamente il paese degli stupri degli omicidi, poi nelle statistiche non appare così rappresentato". "Lo dico con la cautela e il rischio di essere frainteso".

Other News