Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Koulibaly: "Mertens è un pazzo, lui fa cose impossibili"

Diretta Lazio-Napoli 1-4, agli azzurri girano i cinque minuti e rimangono in vetta
Sabina Domenici | 21 Settembre, 2017, 18:38

"Grande calcio e la Lazio è sistemata". "Rimonta prepotente e tra il 9' e il 14' della ripresa arrivano tre gol, spettacolare Mertens". Un'altra perla nel campionato dell'attaccante belga, che questa volta non ha fatto un gol da bomber quale si è trasformato, ma è tornato fantasista dal valore assoluto. Non pensa sia fantastico, ma quando ho visto la palla in porta ero sorpreso, una rete del genere non è normale.

All'Olimpico con la Lazio succede qualcosa di speciale per lui: per i fischi e i cori razzisti a Koulibaly l'arbitro Irrati fu costretto a fermare la partita e e minacciare di sospenderla due anni fa, ieri invece è addirittura arrivato un suo gol. Mi dispiaceva aver "contribuito" a subire gol, ma va bene perché alla fine abbiamo vinto. Siamo ancora più felice per lui. "Per noi ovviamente conta di più il fatto che non abbia segnato, era importante fermarlo". Quantomeno le grandi. Noi ne facciamo parte, ma è troppo presto per parlarne.

"E' questa la giusta mentalità per proseguire su questa strada". E poi c'è il duello che potremmo portare avanti per tutta la stagione, quello che potrebbe valere lo scudetto. Bisogna continuare a crescere, tutti noi pensiamo di poter fare ancora meglio. L'arretramento di Leiva, sino a quel momento uno de migliori, ha privato i biancocelesti della diga a protezione della difesa, dando il via allo show napoletano. Finale di Champions o Scudetto? Koulibaly ha parlato anche alla crescita della squadra di Sarri: "Stiamo bene ma siamo solo a inizio stagione e non dobbiamo perdere la testa anche se le abbiamo vinte tutte. Preferisco lo Scudetto, sarebbe molto importante per la città".

Other News