Mercoledì, 20 Settembre, 2017

Rubate più di mille cabine elettorali In parte già distrutte, tre denunciati

Tiziana Canali | 14 Settembre, 2017, 13:50

Oltre mille cabine elettorali in metallo, per un una valore di circa 200mila euro, sono state rubate nei giorni scorsi a Palermo.

I poliziotti della Digos e delle Volanti, attraverso la targa del furgone cassonato, sono riusciti a intercettare in breve tempi il mezzo a Carini. Adesso la polizia ha recuperato parte della refurtiva e indagato tre uomini. L'intuizione si è rivelata esatta, infatti, presso una delle ditte attenzionate è stata rinvenuta la merce oggetto di furto; successivamente è stato accertato che era stata depositata lì, in due viaggi, dal 36enne alla guida del furgone, insieme ad un complice. Il conducente, un 36enne palermitano, dopo gli accertamenti, è stato denunciato per furto aggravato. Più della metà delle strutture in metallo era stata triturata. Gli inquirenti hanno individuato un terzo complice: un palermitano di 42 anni, anche lui denunciato per furto aggravato. L'amministratore della ditta di stoccaggio, un 61enne carinese, è stato denunciato per il reato di riciclaggio, mentre la refurtiva è stata posta sotto sequestro con affidamento al comune di Palermo.

Other News