Sabato, 23 Settembre, 2017

Sky, Bergomi e Leonardo in coro: "Dybala non sarà mai come Messi!"

Barcellona Juventus streaming live grati Barcellona Juventus live gratis in streaming Champions League
Sabina Domenici | 13 Settembre, 2017, 18:50

Non è solo una questione di numero, di ruolo, di colpi da biliardo (peraltro una delle passioni di Dybala, insieme agli scacchi e ai Lego) ma anche di stili di vita e abitudini fuori dal campo.

Rispetto a Lionel Messi, Paulo Dybala ha media realizzative inferiori, ma chiunque ha una media realizzativa al momento al miglior marcatore della storia della Liga e della Nazionale argentina.

Non che la stagione scorsa sia stata sottotono, anzi, ma l'impressione lampante tra le sue percussioni fulminee è che Dybala ora sia finalmente a suo agio, più al centro della manovra, più mobile, tendente al modello regista avanzato, jolly del 4-2-3-1, coperto da Matuidi, affiancato dal solito Mandzukic, incuriosito da Douglas Costa (a stento promosso nell'ultimo incontro), atteso da Higuain.

Lasciamo Messi con Ronaldo, ma a chi paragoniamo Dybala?

"Sono incredibili e anche Neymar lo è". Sapevo già che questo sarebbe stato un anno molto importante per me. Le uniche note liete della serataccia sono state le buone prestazioni del nuovo acquisto Blaise Matuidi, già in una forma fisica più che buona e di Mattia De Sciglio, che dopo tante critiche è stato l'unico giocatore volenteroso dei bianconeri prima dell'infortunio, a fine primo tempo, per una distorsione ad un ginocchio. "Cose che mi possono servire molto". Messi e compagni hanno battuto Betis, Alaves ed Espanyol, classificandosi come secondo miglior attacco (9 reti) e miglior difesa (0 reti subite insieme all'Atlhetic Bilbao). E a rovinare ulteriormente la serata dell'ex Palermo ci ha pensato il compagno e capitano con la maglia dell'Argentina.

Nelle ultime due partite di qualificazione non avete segnato.

"Devo rispettare i suoi spazi, perché giochiamo nella stessa posizione". Al Camp Nou si è vista insomma la bruttissima copia della squadra che cinque mesi fa, in quello stadio, strappò un pareggio inaspettato, senza subire neanche un gol.

Ma ci andate al Mondiale? Ma non ha niente a che vedere con la partita di aprile.

"Sì, anche perché il ritorno si gioca a Torino. Pronti a colpire il Barcellona".

Other News