Sabato, 23 Settembre, 2017

Roma, Di Francesco: "Con l'Atletico sarà battaglia vera"

Atletico Madrid Simeone commenta il rinnovo fino al 2020 Simeone: “Restare in un solo club è complicato? Sentirlo dire mi sconvolge. L'Atletico…”
Tiziana Canali | 13 Settembre, 2017, 05:39

Nella ripresa i Colchoneros cambiano marcia ma il risultato non si sblocca complice l'ottima prova di Alisson. Roma-Atletico Madrid è in programma martedì 12 settembre alle ore 20:45. Il piatto interno mancino del centrocampista scheggia il palo con Alisson battuto. Passano due minuti e Koke tenta la conclusione ma il tiro è troppo debole. Quindi, modulo 4-3-3 con Alisson tra i pali e reparto difensivo formato da Manolas e Fazio al centro e da Florenzi (in vantaggio su Bruno Peres) sulla fascia destra e Kolarov su quella sinistra. L'ex Sassuolo è andato vicino alla rete al 18', ma dopo uno stop pregevole il suo destro è terminato a lato. Sara' una sfida senza conseguenze sulla qualificazione perche' nel gruppo D Olympiacos e Sporting Lisbona sono di livello inferiore. Non siamo dei robot, ci vorrà un po' di tempo per essere al 100% ma solo con il lavoro si può migliorare - sottolinea il belga -. Al 22' proteste romaniste per un fallo di mano in area di Gabi. Per tutti è rigore, ma non per l'arbitro Madzic che lascia proseguire. Le partite piu' interessanti della prima giornata sono Barca-Juve, Roma-Atletico, Liverpool-Siviglia e Tottenham-Dortmund. Schema su punizione di Perotti che imbecca il Ninja: Oblak miracoloso. Sul capovolgimento di fronte doppia clamorosa occasione per gli ospiti: Koke calcia a botta a sicura, ma Manolas è prodigioso nel salvare sulla linea.

Differente la marcia d'avvicinamento delle due squadre. Allo stadio Olimpico è previsto il pubblico delle grandi occasioni e il tecnico giallorosso non ha nessuna intenzione di fare brutta figura: "Quello che voglio dalla squadra è un'organizzazione ben precisa, che resti sempre corta, compatta e competitiva in ogni situazione di gioco, sia in fase offensiva che difensiva". Pare scenderà in campo Correa. In campo le consuete misure antiterrorismo, anche attraverso una stretta collaborazione con le autorita' spagnole. Alisson salva ancora e finisce qui, 0-0 con qualche smagliatura ma con tanta generosità. Il portiere brasiliano, poi, al 63' è super su un tiro di punta di Correa.

Eusebio Di Francesco schiera i suoi con il consueto 4-3-3, con Defrel, Dzeko e Perotti a formare il tridente offensivo in assenza dell'infortunato Schick.

Other News