Sabato, 23 Settembre, 2017

Ecco l'Everton, Gasperini crede nell'Atalanta: "Sarà difficile, ma siamo pronti"

Atalanta verso l'Europa Atalanta-Everton, Gasperini: "Quanta gente a Reggio, siamo fiduciosi"
Sabina Domenici | 13 Settembre, 2017, 21:20

Il tecnico ha dichiarato: "Affrontiamo la competizione con fiducia e rispetto". L'Europa League? Ho avuto modo di giocarla nel 2009 con il Genoa, due anni fa non ho potuto per le vicende societarie.

Intervistato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, Bryan Cristante, centrocampista italiano attualmente in forza all'Atalanta, si è soffermato ad analizzare il suo rendimento attuale ma anche il rapporto con Gasperini e gli obiettivi stagionali della squadra bergamasca.

"Per me è stato molto importante, ho desiderato rimanere a Bergamo". Spero che debba ancora arrivare, ogni stagione bisogna ricominciare e tentare di andare più avanti.

"Sono arrivato all'Atalanta con grande voglia di riscatto - spiega Cristante - perché venivo da un periodo un po' negativo". Giovedì inizia questa avventura: grande è il mio entusiasmo, non ci dormo già la notte.

La superstar avversaria, data in forte dubbio, innesca il confronto a distanza con il manager degli inglesi, che ha parlato dopo di lui come da regolamento Uefa: "Su Rooney non ho notizie, a me piacerebbe che ci fosse perché ha fatto la storia del calcio inglese". In A bene o male conosci tutti, questa è la parte differente, ed è anche la cosa che ci incuriosisce di più. È un girone difficile, tra i più duri della competizione, incontriamo squadre di Premier, della Ligue 1 (il Lione) e anche quella cipriota (l'Apollon Limassol) non è un'outsider, però anche noi arriviamo da un quarto posto in A e vogliamo rappresentare al meglio il nostro campionato. Ho detto alla gente che se avessimo raggiunto l'Europa League ci sarebbero state molte chance di rimanere. "Per domani, per quanto non la annunci, posso dire che siamo pronti". C'è anche la novità che incontriamo avversari che non abbiamo mai incontrato.

Other News