Mercoledì, 20 Settembre, 2017

Rai 1: Bruno Vespa continua, ma con compenso ridotto

Bruno Vespa Sul contratto Rai di Fabio Fazio si muove l'Autorità Anticorruzione: “Chieste tutte le carte”
Lucrezia Musilli | 07 Settembre, 2017, 13:36

L'agenzia AdnKronos ha rivelato infatti (l'ha ripreso anche Dagospia) che dalla scorsa settimana l'Autorità Anticorruzione ha fatto richiesta ufficiale al presidente della Rai Monica Maggioni affinché gli consegnasse tutto l'incartamento contrattuale sul programma "Che tempo che fa". La proposta, lanciata dal consigliere Carlo Freccero, è stata condivisa dal consiglio e poi fatta propria dal dg Mario Orfeo.

"In previsione del rinnovo del mio contratto con la Rai, avevo manifestato la mia disponibilità a una riduzione del 30 per cento del compenso percepito nell'ultimo triennio (1.800.000 euro all'anno) - ha spiegato Vespa -".

Dalla Rai - che intanto ha tagliato del 30% il compenso a Bruno Vespa - si affrettano a far sapere che in virtù di questo nuovo contratto con Fazio, comunque si risparmieranno 800mila (ottocentomila!) euro.

'L'ho fatto anche per dare un piccolo contributo alla serenità aziendale in un momento di forti polemiche anche sulle retribuzioni' - ha proseguito il conduttore di Porta a Porta, concludendo - 'Ringrazio Orfeo per aver annunciato di voler festeggiare con me l'anno prossimo i 50 anni del concorso che nel 1968-69 mi portò al telegiornale'. La cifra annuale passa da 1 milione 800 mila euro a 1 milione 260 mila, per 100 serate. E invece, sorpresa: neppure 24 ore dopo il cda Rai ratifica il contratto medesimo con la società che produrrà per l'appunto "Che tempo che fa".

Infine, il CdA Rai ha richiesto che Milena Gabanelli fosse scelta come condirettore di Rainews con delega allo sviluppo del web e del data journalism.

Other News