Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Isis: per il Kurdistan Al Baghdadi è ancora vivo

L'ISIS conferma la morte di al Baghdadi. Per mano russa e quindi nessun fiume d'inchiostro Isis: per il Kurdistan Al Baghdadi è ancora vivo
Tiziana Canali | 18 Luglio, 2017, 03:58

Il leader del gruppo Stato islamico, Abu Bakr al-Baghdadi, è vivo. Lahur Talabany, direttore dell'Agenzia Zanyari, lo ha riferito alla Reuters. E' quanto scrive oggi l'emittente saudita Al Arabiya, sottolineando che "tra i pochi leader rimasti, Jalaluddin al-Tunisi è il più qualificato a prendere il posto di al Baghdadi".

Le forze armate americane invece hanno ucciso in Afghanistan l " emiro' Abu Sayed, che era considerato il nuovo capo del Khorasan, la sezione dell'Isis in Afghanistan e Pakistan.

"Man mano che l'Isis perde territorio in Siria e in Iraq, proprio la Libia potrebbe, secondo al-Arabiya, divenire la nuova roccaforte del gruppo terroristico, "specialmente l'insicuro Sud, che garantisce un covo sicuro a ribelli e terroristi per operare in liberà, riorganizzarsi, reclutare e addestrare membri", e che può godere del contrabbando e dei traffici per finanziarsi". Si sta nascondendo dai servizi di sicurezza.

Il raid effettuato a inizio settimana ha avuto come obiettivo quello che è considerato il quartier generale del gruppo terroristico nella regione orientale, non lontano dal confine con il Pakistan. Quando l'Osservatorio siriano per i diritti umani - l'organizzazione gestita da Rami Abdulrahman presso la sua abitazione a Coventry, nel Regno Unito - aveva annunciato di avere delle informazioni che confermavano la morte del sedicente califfo.

Other News