Giovedi, 21 Settembre, 2017

Tour: Aru, maglia gialla?Nulla è perduto

Tour: Aru, maglia gialla?Nulla è perduto Tour: Aru, maglia gialla?Nulla è perduto
Sabina Domenici | 16 Luglio, 2017, 03:53

È una lezione che oggi impara Fabio Aru, con la dura mazzata, nel distacco e nel morale, inflitta sul traguardo di Rodez da Chris Froome e dagli altri rivali.

Tour de France, Fabio Aru cede la tappa Michael Matthews. Froome, Bardet, Uran. Nulla, l'italiano non si fa mai sorprendere. L'esplosione finale del gruppetto dei big provoca una piccola frattura e un verdetto sorprendente, con Froome che si stacca, senza riuscire a mulinare come ai bei tempi. Il francese in volata batte Quintana e Contador. "Non sono pochi ma non sono neanche tantissimi". Caos invece nel Team Sky: Kwiatkowski gioca per Froome e lo accompagna per tutta la tappa aiutandolo negli allunghi, mentre Landa (come successo anche giovedì) prende e parte da solo, dando l'impressione di volere guadagnare più tempo possibile, mettendo così in difficoltà il suo capitano. Mercoledì prossimo, da La Mure a Serre Chevalier, la storia del ciclismo: prima la Croix de Fer (24km durissimi), poi il mitico Télégraphe in accoppiata con il già citato Galibier. Si mette in scia degli altri. Non c'è che da continuare sulla propria strada.

Nella fuga, il secondo GPM delinea la situazione: Roosen, complice un problema meccanico, va in crisi per primo, poi Bouet ed Hollenstein cedono al ritmo dei due più titolati passisti.

"Aru rischia, Landa può prendersi la maglia recuperando i 2'55" di ritardo. Per vedere la diretta da computer non bisognerà fare altro che collegarsi al servizio gratuito fornito dal televisione italiana.

Ma non sarà neppure una frazione per velocisti, considerato che le salitelle non mancano. Quando arriveranno le vere salite il sardo soffrirà. "Resta la voragine verso la nona posizione, con Meintjes a 5'09", Contador a 5'37" e Bennett a 6'39". L'Astana non riesce ad aiutare Aru, che fa davvero fatica.

Le due salite verranno affrontate al km 131.0: Côte du viaduc du Viaur, 2.3 km al 7% e al km 145.0: Côte de Centrès, 2.3 km al 7.7%.

La Grande Boucle (totale di 3540km suddivisi in 21 tappe) ci farà riscoprire ancora una volta i tesori nascosti della Francia attraverso alcuni piccoli angoli di paradiso. Pure Bardet scatta in discesa, non c'è scampo. Domani tredicesima frazione, la Saint-Girons-Foix di 101 km."Nella vita bisogna sempre provarci!"

Other News