Lunedi, 25 Settembre, 2017

Yara, processo d'appello: Bossetti vuole nuova perizia Dna

Caso Yara, Massimo Bossetti moglie divorzio: esclusive dichiarazioni di Marita Comi La moglie di Bossetti: «Non divorzierò mai»
Germana Franza | 26 Giugno, 2017, 18:18

La donna, che si prepara a sostenere il coniuge nel processo d'appello per l'omicidio di Yara Gambirasio, al via in Corte d'assise a Brescia il prossimo 30 giugno, ha rimarcato l'importanza della richiesta di ripetizione del test del Dna chiesto dalla difesa di Bossetti, affrontando anche argomenti spinosi come quelli dei rapporti interrotti con la suocera "perché nel momento del bisogno più acuto né io né i miei figli abbiamo potuto contare su di lei". "Non c'è un movente chiaro e non si spiega come sia avvenuto l'omicidio", così comincia l'intervista di "Gente" a Marita Comi che ha ribadito di non voler divorziare dal marito. Alla domanda se un nuovo test del Dna, qualora venisse concessa la ripetizione, confermasse che la traccia biologica sugli slip di Yara Gambirasio fosse di Massimo Bossetti, rivedrebbe il giudizio sul marito, Marita Comi risponde: "No. Vorrebbe dire che lo sbaglio è altrove". Il giornalista chiede più volte a Marita chiarimenti sui presunti dubbi che avrebbe nutrito, almeno in passato, sul conto di Massimo.

Massimo Bossetti è stato arrestato il 16 giugno del 2014 ed è stato condannato al termine del processo di primo grado il primo luglio del 2016. Quell'innocenza a cui non hanno creduto i giudici bergamaschi che, nelle motivazioni lo hanno ritenuto responsabile di un "omicidio di inaudita gravità", "maturato in un contesto di avances a sfondo s******e, verosimilmente respinte dalla ragazza, in grado di scatenare nell'imputato una reazione di violenza e sadismo di cui non aveva mai dato prova ad allora".

La stramba ipotesi che è stata avanzata dalla madre di Bossetti è che suo figlio Massimo e sua sorella gemella siano il frutto di una fecondazione artificiale avvenuta a sua insaputa. Ci deve essere un'altra spiegazione. Una tesi che finora non ha mai convinto i giudici.

Bossetti si è sempre dichiarato innocente, sostenendo di non aver mai conosciuto Yara né di averle mai fatto del male.

Other News